Bonus giovani e donne nuove imprese 2019: realizza il tuo sogno

bonus under 35

Sei un giovane under 35 o una donna e ha sempre desiderato aprire un’impresa? Oggi puoi realizzarlo grazie alle nuove agevolazioni.

Sogni nel cassetto difficili da tirare fuori? Non avete la possibilità di aprire l’attività che avete sempre desiderato? Oggi le vostre chimere possono finalmente diventare realtà grazie alle grandi possibilità che il nostro adorato Paese mette a disposizione.

Aprire una nuova impresa è come fare un salto nel vuoto e questo spaventa sempre, ma grazie alle agevolazioni che scendono in campo in aiuto dei più coraggiosi il futuro può sembrare meno ostico e buio.

Il Bonus giovani under 35 donne nuove imprese 2019, ad esempio, da la possibilità di partire con maggior sicurezza a chi sogna una micro o piccola impresa tutta sua.

Grazie alle agevolazioni statali si avrà la possibilità di aprire delle nuove imprese a tasso zero.

Tutti i residenti italiani ne possono usufruire, donne di tutte le età e giovani under 35, mutui a tasso zero per investimenti fino a 1,5 milioni di euro.

Ma la grande svolta sta nel fatto che possono partecipare al bando anche le imprese nate già da un anno. Il pacchetto incentivi messo a disposizione dal bonus sono dunque una grande possibilità, un’occasione da prendere al volo per poter realizzare i propri sogni.

I requisiti per partecipare sono pochi e semplici: giovani tra i 18 e i 35 anni e donne di qualsiasi età, unica regola, essere residenti in Italia, in qualsiasi regione italiana.

L’impresa, al momento della presentazione della domanda, non deve essere costituita in forma di società da non più di un anno.

I finanziamenti possono essere richiesti anche da persone fisiche, l’importante è che in caso di ammissione al beneficio, costituiscano la società entro 45 giorni dall’accettazione della domanda. Le società e i settori che possono presentare la domanda sono i seguenti: Produzione di beni nel settore industria artigianato e trasformazione dei prodotti agricoli; Fornitura di servizi alle imprese e alle persone; Commercio di beni e servizi e Turismo.

Possono partecipare ed essere ammesse anche le imprese che si occupano di: Attività di valorizzazione e fruizione del patrimonio culturale, ambientale e paesaggistico, e miglioramento dei servizi di ricettività e accoglienza turistica-culturale; Innovazione sociale, come ad esempio la produzione di beni e fornitura di servizi che creano nuove relazioni sociali o soddisfano nuovi bisogni sociali.

La domanda può essere presentata, per via telematica sulla piattaforma Invitalia, fino al 2020.

Rispolverate quindi quei sogni e riaprite i cassetti che avevate chiuso a chiave, perché in Italia, oggi, c’è spazio per tutti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi