lunedì 13 febbraio 2017

In uscita il nuovo #libro di Max Formisano: Produttività 300%


E’ In uscita per la UNO EDITORE il nuovo libro di Max Formisano: “Produttività 300%”. Formisano, noto formatore e coaching, ha rilasciato una intervista, in esclusiva, a startupper.it in cui spiega che ‘Con le strategie del sistema Produttività 300% , molto semplicemente, invece di lavorare di più, si lavora meglio.‘

“Si comincia sempre dal Proposito – continua Formisano - cosa ti rende felice nella vita? cosa ti da senso, scopo e significato? Per poi passare dalle passioni, personali e professionali, per poi individuare le priorità, le attività ad alto valore del proprio business. Proposito passione e priorità sono la base del sistema.”

“Ci sono centinaia o migliaia di tecniche, ma quello che io ho creato in anni di sperimentazioni è un sistema preciso, semplice, che ti porta dalla scoperta delle tue priorità personali e professionali alla pianificazione e alla produttività, per ottenere i due risultati che tutti vogliamo: pace a livello personale e profitti (o risultati) a livello professionale.

Dal 1996, Formisano, dopo la laurea in Giurisprudenza, inizia a lavorare nel campo della formazione. Nel 2003 fonda la Max Formisano Training , oggi la Scuola n1 in Italia per imparare a parlare in pubblico, a fare formazione a livelli eccellenti e a triplicare la propria produttività ed i propri risultati. Ha pubblicato 6 libri, tra cui “Public Speaking per tutti” e i best seller “Produttività 300%”, “Se solo potessi” (con prefazione del “guru” del management americano, Stephen M.R. Covey). Curo la collana di libri di crescita personale e professionale  - “Se solo potessi” – edita da Uno Editori. Ha creato inoltre decine di corsi multimediali: dalla produttività al parlare in pubblico a formare i formatori.

Titolo: Produttività 300%
Autore: Max Formisano
Uno Editore
Pagine: 195
Costo: 14,90 €
ISBN: 9788898829842
Acquisto: il libreria o online ecco il link: http://www.ilgiardinodeilibri.it/libri/__produttivita-300-per-cento-max-formisano.php?pn=1579

venerdì 10 febbraio 2017

Chitarrafacile.com, la startup italiana per imparare a suonare la chitarra velocemente


Chitarra Facile nasce prima di tutto per passione, David Carelse il fondatore, ha unito le sue due grandi passioni: internet e la chitarra. “All’inizio volevo semplicemente parlare della mia passione su internet con un blog – dichiara Carelse in un’intervista esclusiva a Startupper.it - poi, le persone con cui lavoravo, quando mi hanno sentito suonare mi hanno detto che avrei dovuto fare un corso di chitarra online. Questo perché non esistevano, e non esistono tutt’ora, corsi così facili e divertenti come il mio. Le persone vedevano che con il mio corso riuscivano a suonare e divertirsi da subito, mentre con un maestro, con un libro o con gli altri video online stavano a guardare video per delle ore senza capire o riuscire a fare praticamente niente. Quindi ho realizzato in circa 6 mesi di duro lavoro il primo corso completo. E da li poi è nato tutto.”

“Se una persona vuole diventare un professionista o il migliore del mondo – continua Carelse - non può assolutamente farlo da autodidatta. Per il resto, io non sono mai andato a lezioni di chitarra da un maestro. Non sono bravo come un professionista, ma mi diverto alla grande. Chi vuole divertirsi come me, può tranquillamente imparare da solo. Anche perché io ho studiato solo dai libri. Magari ci fossero stati i video o la possibilità di scrivere personalmente all’autore del corso! Questo oggi è possibile, anzi… è scontato! Oltre a questo, il gruppo di Facebook aiuta veramente tanto, perché se c’è una cosa che manca è la possibilità di confrontarsi con persone che stanno facendo il tuo stesso percorso, perché se guardi solo le persone che già sanno suonare è molto facile perdere la motivazione. Il gruppo di Facebook ha avuto un successo enorme proprio perché è utile in questo senso. Ci sono un sacco di chitarristi che stanno imparando a suonare e mostrano i loro piccoli e umili progressi. Chiedono aiuto e si confrontano su alcuni argomenti tecnici o sulle difficoltà che stanno incontrando.

Chitarra Facile basato sulle tesi della “Teoria del flusso” dello psicologo Mihály Csíkszentmihályi. “In pratica – spiega Carelse - questo psicologo ungherese ha studiato cosa succede e come si può creare uno stato di flusso che è quella sensazione incredibile che si prova quando si sta cercando di raggiungere un obiettivo e mentre si sta lottando per raggiungerlo ci si dimentica di tutto il resto e perfino dei bisogni primari. È un fenomeno che viene applicato molto ai videogiochi. Quante volte sentiamo di ragazzi che passano ore davanti alla PlayStation snza rendersi conto che non sono neanche andati in bagno o non hanno neanche mangiato e non riescono proprio a staccarsi? Succede a volte anche nel lavoro. Ci si mette a lavorare ad un progetto ed il tempo sembra non passare mai. Questo succede soprattutto per qualcosa che ci piace molto e che ci appassiona. Questo stato altamente produttivo si ottiene quando stiamo facendo una serie di cose dove cresce il livello di sfida mentre allo stesso tempo crescono anche le tue abilità. In questo modo continui ad essere super motivato a continuare quello che stai facendo.”

“Gli altri corsi di chitarra – conclude - hanno il livello di sfida troppo alto, e quindi succede che si perde la motivazione, perché non si riesce a progredire facilmente. Mentre i videogiochi che fanno finta di poterti insegnare a suonare la chitarra giocando, hanno il livello di sfida troppo basso e quindi ci si annoia. Il metodo Chitarra Facile è stato creato appositamente per avere un giusto livello di sfida con il progredire delle proprie abilità in modo da creare questo stato di flusso e mantenere sempre alta la motivazione e l’autostima.”

http://www.chitarrafacile.com

domenica 29 gennaio 2017

#fibra ottica dedicata - Mitan Telematica, l'eccellenza italiana che connette le aziende al futuro


Alberto Frigerio, milanese classe ‘56, è Presidente e amministratore delegato di Mitan Telematica, azienda italiana che opera dal 1978 nel settore ICT ed in modo particolare nelle telecomunicazioni. L’azienda nasce prima degli anni 80 come impresa di installazione e manutenzione impianti telefonici e reti dati (Oggi definita come System Integrator).

Nel 1986 fonda insieme ad altri collaboratori la Macrotel Italia ( successivamente incorporata in Mitan Telematica) con lo scopo di distribuire sistemi telefonici ad alto contenuto tecnologico. Nel 1993 intraprende una partnership con Selta la più grande azienda italiana di produzione di sistemi di telecomunicazione; i risultati non tarderanno ad arrivare tant’è che Mitan diventerà il più importante business-partner nazionale di Selta.

Nel 2002 stringe un accordo con MCI Worldcom colosso delle telecomunicazioni statunitense (ora Verizon) che darà a Mitan l'opportunità di proporre piani tariffari di traffico telefonico con risparmi per la clientela fino al 45% rispetto al mercato dando inizio ad una vera e propria rivoluzione settoriale.

Oggi Mitan Telematica è un Operatore Business di Telecomunicazioni, in grado di trasportare ovunque e dovunque voce e dati su qualsiasi supporto sia esso in rame, fibra ottica, via radio o satellite.

La società nasce nel 1978 col nome di Mitan snc impianti telefonici, la sua attività principale era quella di installare e fare assistenza per impianti telefonici. Nel 1984 la società diventata Mitan Telematica srl. ed è passata ad essere installatore di impianti telefonici, ad essere un System Integrator in grado di fornire soluzioni/servizi voce e dati sia su linee telefoniche tradizionali ISDN che su connettività a Banda Ultra Larga (ADSL, HDSL, VDSL e Fibra Ottica).

La quarantennale esperienza maturata da System Integrator va da un semplice centralino telefonico sia in tecnologia VoIP che tradizionale alla progettazione e realizzazione di Reti dati locali (LAN) e reti Geografiche (VPN-MPLS) ossia poter collegare tra loro due o più filiali e/o a Data Center.

Copertura fibra ottica

lunedì 23 gennaio 2017

Startup/Egidio Sangue (Fonditalia): la formazione assume un valore altamente strategico


“Le startup innovative hanno come oggetto sociale esclusivo, o prevalente, lo sviluppo, la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi ad alto valore tecnologico. Mai come in questo caso, la formazione assume un valore altamente strategico, teso a garantire la preparazione tecnica e specialistica del personale assunto. A sostegno di tali operazioni, il Fondo finanzia, anche sulla base delle indicazioni specificate dal CCNL di riferimento, la formazione degli apprendisti neo assunti e garantisce il supporto alla formazione altamente professionalizzante per dirigenti, tecnici, specialisti mediante il finanziamento di voucher individuali.

Così Egidio Sangue, Direttore di Fonditalia Fondo Interprofessionale (www.fonditalia.org), intervistato in esclusiva da Startupper Magazine.

FondItalia è un Fondo Interprofessionale per la formazione continua, promosso dalla confederazione sindacale UGL e dalla confederazione datoriale FederTerziario, sulla base di uno specifico accordo di tutti i settori economici, compreso quello dell’agricoltura.

“FondItalia – continua Sangue - non manca, inoltre, di sostenere iniziative particolari, qualora ne intraveda l’eccellenza. È il caso del programma “Going International. Co-operare per costruire nuovi progetti di internazionalizzazione” alla sua II edizione. Il programma, promosso dal ELIS e rivolto a 30 selezionate PMI italiane, intende consentire ai partecipanti lo sviluppo un proprio progetto di internazionalizzazione in co-operazione con altre imprese, attingendo dalla loro esperienza, fruendo dei loro servizi e condividendo il loro network. FondItalia, ravvisando nella proposta una grande opportunità per le PMI che oltre ad innovare prodotti e processi, intendono “innovare” anche il loro mercato di riferimento, si è reso disponibile a supportare, con un contributo pari al 50% della quota di iscrizione di personale – collaboratori, quadri e dirigenti – interno di tutte le PMI aderenti al Fondo, comprese le imprese appena costituite.”